Acqua potabile per continuare a studiare

L’obiettivo del progetto è quello di garantire la possibilità di frequentare la scuola agli alunni dell’Istituto San Agustin e di garantire la fornitura di acqua potabile per la scuola così come per la Comunità che gravita attorno ad essa.

Il Venezuela affronta da alcuni anni una forte crisi economica aggravata dalla più recente crisi politica. Quasi la metà della popolazione, nel 2018, viveva in povertà e si assiste al collasso del sistema, che non riesce più a garantire i servizi primari. L’inflazione raggiunge tassi altissima, la disoccupazione aumenta e i tassi di criminalità stanno raggiungendo livelli molto allarmanti. In questo contesto molti giovani venezuelani non frequentano la scuola, da un lato per mancanza di risorse economiche, dall’altro perché le istituzioni non riescono a garantire servizi basici come il trasporto e la fornitura di acqua ai centri abitati e alle scuole.

Descrizione del progetto

Il progetto si sviluppa nella Ciudad Ojeda è situata sulla costa orientale del lago Maracaibo, nel nord-ovest del paese. Qui, nel 1954, i padri agostiniani hanno fondato una scuola, oggi ben avviata.  Anche nella città di Ojeda, dove i padri sono presenti, la rete idrica è fallace da anni e l’acqua viene fornita in modo irregolare e insufficiente grazie a camion cisterna, oppure attraverso un vecchio pozzo che non fornisce acqua potabile L’ Istituto San Agustín non può garantire pertanto adeguate condizioni igieniche e acqua potabile a sufficienza.

Con questo progetto si realizzerà un pozzo e una rete idrica in grado di portare acqua potabile nella scuola per il consumo umano e per l’igiene personale, per mantenere gli spazi verdi della scuola (necessari per i momenti di ricreazione degli alunni) e fornire anche acqua anche al resto delle comunità e alle strutture parrocchiali, migliorando le condizioni di vita di quasi 1300 alunni e di un vasto numero di residenti.

SettoreEducazione
LocalitàVenezuela, Ciudad Ojeda
Importo40.334 Euro
Data InizioOttobre 2019
Data FineIn atto
FinanziatoriFundación Chavarri
Stato progettoAperto